Stato dell’aria a Milano

Video spiegazione (se non avete voglia di leggere)

Il video riprende la vecchia pagina wiki di MotoCivismo, ma la sostanza è la stessa.


Questo è un quadro riassuntivo dei dati storici sull’aria a Milano, la fonte è ARPA Lombardia (i grafici che vedete sono PRESI SENZA RIELABORAZIONE DIRETTAMENTE dal sito dell’ARPA), se conoscete altri enti che fanno monitoraggio segnalatemeli.

Per conoscere il limiti vedere questa pagina (sparita! provare con questa).

Nota bene: ogni immagine è scaricata periodicamente dalla pagina dei dati dell’ARPA.


Benzene

mi_c6h6

Non c’è limite stabilito, il trend è di diminuzione.

Sulla pericolosità del benzene viene spesso fatto terrorismo mediatico! (FIXME ho tolto gli archivi del forum, citare altro riferimento)


Diossido di azoto

mi_no2

Limite stabilito 200

NON supera i limiti dal 1978 (inizio dei dati disponibili).


Diossido di zolfo

mi_so2

Limite stabilito 125

Sotto soglia dal 1993 circa.


Monossido di carbonio

mi_co

Limite stabilto 10

Sotto soglia dal 1990.


Ozono

mi_o3

Limite soglia 180 – limite allarme 240

Sempre sotto soglia.


Polveri

mi_pm10

Limite stabilito 50

Mediamente siamo tranquilli dalla fine degli anni ’90, i picchi in generale sono quelli invernali, quando i riscaldamenti (la maggior parte ancora a gasolio e senza alcun filtro) lavorano al massimo della potenza.

Il trend è di diminuzione.

Qualche analisi più dettagliata la trovate qui.

Cfr. anche i dati storici sulle medie annue.
(copia locale: Medie_Superi_Capoluoghi)

Inoltre c’è un dato interessante (nota: la pagina è stata cambiata e non fa più vedere i valori del fondo – ho chiesto all’ARPA e ho scritto un articolo in merito – intanto potete vedere la vecchia versione qui su archive.org e se sparisse anche questa me la sono salvata “just in case”): la “radiazione di fondo” (il “fondo” è quel valore sotto al quale non si andrebbe nemmeno se togliessimo OGNI attività umana) delle polveri è dello stesso ordine di grandezza delle misurazioni che si vogliono abbassare, non sarà mica che ci stiamo arrabattando su una cosa che non si può avere!?

IN OGNI CASO non c’è ad oggi uno studio definitivo sulla pericolosità delle polveri sottili in generale (so dello studio POEMI a Milano, ma non ha ancora prodotto nessun risultato verificabile), se qualcuno ha dei riferimenti può inviarmeli? (ego AT atrent DOT it) (FIXME ho tolto gli archivi del forum, citare altro riferimento)

PARADOSSALMENTE, secondo gli studi del POLARIS, bisognerebbe stare più attenti alle polveri ESTIVE (nonostante in estate si stia sempre sotto soglia europea) rispetto a quelle INVERNALI! Questo perché cambia la composizione delle polveri nelle varie stagioni. Cioè in teoria bisognerebbe diversificare i valori soglia a seconda delle stagioni.

INOLTRE, visto che:

  • il problema (ammesso che sia da considerare tale) dell’aria a Milano risiede SOLO nelle PTS (cfr. gli altri grafici commentati su questa pagina) e…
  • le normative europee EUROx NON STABILISCONO NULLA per le emissioni di polveri sottili dei veicoli 4T a BENZINA (cfr. emission standards, nota tecnica: perché NON ne emettono)

Ci si domanda:

  • che senso ha distinguere un veicolo a benzina 4T a seconda della normativa EUROx di omologazione!? Ad esempio durante i blocchi del traffico… cioè o si bloccano tutti (ASSURDO dato che non contribuiscono alle PTS) o si fanno circolare tutti, SENZA DISTINZIONE!



CONCLUSIONE

Il “problema inquinamento” NON E’ PIU’ UN PROBLEMA: TUTTI I VALORI SONO AMPIAMENTE SOTTO CONTROLLO, da anni!




Galleria di tutti i grafici scaricati a luglio 2012, trovate tutte le centraline della lombardia per ogni tipologia di inquinante

[nggallery id=2]

Flattr this!

1 Comment to Stato dell’aria a Milano

Leave a Reply